Lesignano de’ Bagni.

73155-800x475-500x296“Da Toren gh’è pasta droghi salamèn” recita l’insegna ormai un po’ stinta dal tempo (ma i maligni dicono che i titolari, nottetempo col favore delle tenebre, accelerano il decorso stingendo ulteriormente con rudimentali prodotti per l’igiene domestica) della drogheria di Lesignano Bagni, paesino-bonsai che sonnecchia con indifferenza nella pedemontana parmense fra Langhirano e Traversetolo, illeggiadrito da maestosi calanchi e impertinenti barboj in località Rivalta e dalla villetta del famoso crooner Mario Biondi, che però pudicamente sostiene di abitare a Parma.1344418011722_0

361024-800x522-500x326 E’ quasi impensabile che a meno di 20 km. dai Portici del Grano (luogo-topos del centro cittadino) si possa fare un tuffo così affascinante e corroborante in un passato che sembra ormai quasi defunto.

 I giovani lesignanesi (tra i quali ricorderei la signorina Marina Rinaldoni che mi è particolarmente cara per motivi personalissimi sui quali non mi dilungo) tendono a maledire quel paesucolo perso in un abbacinante verde, dove da alcuni balconi nelle giornate limpide di primavera si distingue benissimo il semicerchio delle Alpi Trentine a Nord (e lo sguardo vola in piena vertigine sullo scorcio padano), l’Appennino che ti sembra di toccarlo a Sud, e (come se non bastasse) ad Ovest il letto della Parma che si amplia si gonfia si biforca nelle periodiche piene fino a sembrare un mezzo Mississippi e  il Castello di Torrechiara subito al di là, dove puoi immaginare menestrelli simili a rosseggianti usignoli dotati di una collezione di strumenti a corda unica in tutto il Ducato illeggiadrire le serate dei castellani.MTB_Parco_Barboj112140-800x533-300x199

 Ma poi, i suddetti giovani nelle notti di novilunio si lasciano invadere da uno strano inconfessabile senso di appartenenza per quel territorio sdrucciolo e precario eppure stabile nei secoli e sciolgono liriche, giambi ed èpodi al loro sputo di paese. Nè più nè meno come i loro (pro)genitori e avi vari ed assortiti.

 Con osservanza

lucarinaldoni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Frank Iodice

Amare o parlare d'amore. Solo una cosa ti sarà concessa.

Flameonair's Blog

Un blog di parole, sogni, emozioni, suggestioni

La giraffa

tutto può accadere, l'importante è ricordare chi sei

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

farefuorilamedusa

romanzo a puntate di Ben Apfel

www.paolonori.it/

Just another WordPress.com site

TESTUGGINI

Se si ritorna significa quanto meno (a) che si hanno ancora gli strumenti dinamici per trasmigrare da un punto all’altro e (b) che si possiede ancora una mappa. Ma pensandoci meglio il punto (b) può essere omesso, delle volte si ritorna per puro caso e, dopo aver detto “Ma dài…” si decide di trattenersi. Quanto a lungo non si sa.

Un roseto in via Cerreto

Se si ritorna significa quanto meno (a) che si hanno ancora gli strumenti dinamici per trasmigrare da un punto all’altro e (b) che si possiede ancora una mappa. Ma pensandoci meglio il punto (b) può essere omesso, delle volte si ritorna per puro caso e, dopo aver detto “Ma dài…” si decide di trattenersi. Quanto a lungo non si sa.

Il Blog di Beppe Grillo

Se si ritorna significa quanto meno (a) che si hanno ancora gli strumenti dinamici per trasmigrare da un punto all’altro e (b) che si possiede ancora una mappa. Ma pensandoci meglio il punto (b) può essere omesso, delle volte si ritorna per puro caso e, dopo aver detto “Ma dài…” si decide di trattenersi. Quanto a lungo non si sa.

Annamaria - liberi pensieri

Se si ritorna significa quanto meno (a) che si hanno ancora gli strumenti dinamici per trasmigrare da un punto all’altro e (b) che si possiede ancora una mappa. Ma pensandoci meglio il punto (b) può essere omesso, delle volte si ritorna per puro caso e, dopo aver detto “Ma dài…” si decide di trattenersi. Quanto a lungo non si sa.

TerryMondo

Se si ritorna significa quanto meno (a) che si hanno ancora gli strumenti dinamici per trasmigrare da un punto all’altro e (b) che si possiede ancora una mappa. Ma pensandoci meglio il punto (b) può essere omesso, delle volte si ritorna per puro caso e, dopo aver detto “Ma dài…” si decide di trattenersi. Quanto a lungo non si sa.

Rossi Orizzonti

...e navigando con le vele tese io sempre cercherò il mio orizzont

fiorinellasabbia

idee in movimento, senza rassegnazione

Franz-blog .3

(le impronte dei miei passi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: